martedì 30 luglio 2013

Polpettone tonno e robiola al microonde

Ricetta presa da Cookaround. Si fa in un lampo, è buono e fresco. Non lo metto fra le ricette last minute perchè anche se è pronto in pochi minuti, si deve consumare a temperatura ambiente. Va benissimo ad esempio fatto la mattina per la sera. 

Ingredienti:

  • 200 g di robiola
  • 160 g di tonno in scatola sgocciolato
  • 1 uovo
  • 3 cucchiai di parmigiano grattato
  • pangrattato
Amalgamare gli ingredienti e aggiungere il pangrattato fino a ottenere un composto modellabile (ne serviranno circa 3-4 cucchiai). Regolare di sale e pepe. 
Versare il tutto nella carta forno e usarla per modellare il polpettone. Chiudere a caramella e mettere in un contenitore adatto al microonde con un filo d'olio.
Cuocere alla massima potenza per 4 minuti. Poi togliere la carta forno e cuocere altri 2-3 minuti, se possibile in modalità combinata (microgrill). Ovviamente i tempi possono variare!

Far raffreddare bene e tagliare a fette.








 Fonte: Robbola di Cookaround


Ti unisci ai miei followers?


A destra puoi aggiungerti ai  lettori fissi

Qui c'è la mia pagina Facebook: incucinadicorsa

Qui mi trovi su Google: In cucina di corsa


Ciaoooo e grazieee!!

venerdì 26 luglio 2013

Dado di carne Bimby


Non compro il dado da tempi storici...da quando la prima volta ho provato a farlo - vegetale e di carne - col Bimby! 
Una volta fatto si conserva nei vasetti in frigorifero per un paio di mesi. Oltre che per il brodo potete usarlo per insaporire i vostri piatti, secondo le vostre abitudini. Per darvi un'idea, un cucchiaino di questo dado equivale all'incirca a mezzo cubetto di quello comprato. La ricetta è presa dal ricettario base "Io e il mio Bimby". 

Ingredienti:

  • 300 g di macinato sceltissimo
  • 300 g di verdure miste a pezzettoni (sedano, carota, cipolla, aglio)
  • 2 foglie di salvia
  • 1 rametto di rosmarino
  • 300 g di sale grosso
  • 30 g di vino rosso

Mettere la carne nel boccale e tritarla 10 sec. a vel.7. Metterla da parte.
Mettere ora nel boccale le verdure (compresi salvia e rosmarino): 10 sec. vel. 5 .
Aggiungere alle verdure il sale, il vino e la carne.

Cuocere 25-30 min. temperatura Varoma vel. 1  .
Portare lentamente a vel. 10 e omogeneizzare per 1 minuto.
Se fosse troppo liquido proseguire la cottura di qualche minuto

giovedì 25 luglio 2013

Affidabile ... almeno in cucina! :D

Ieri mattina mi è arrivata una mail il cui oggetto era "In cucina di corsa vincitore del premio Il blog Affidabile"!

Il Blog Affidabile

Una bella soddisfazione, mi ha fatto davvero piacere! Anche perchè le caratteristiche che deve avere un blog per ricevere il premio sono le seguenti:

1) E' aggiornato regolarmente
2) Mostra la passione autentica del blogger per l'argomento di cui scrive
3) Favorisce la condivisione e la partecipazione attiva dei lettori
4) Offre contenuti ed informazioni utili e originali
5) Non é infarcito di troppa pubblicità
Tra le cose da fare una volta ricevuto il premio si dovrebbe dire quando e perchè si è deciso di aprire un blog: non lo ripeto, avendo già raccontato la mia storia qui.
Ora a mia a volta segnalerò cinque blog (l'ordine è casuale) che secondo me possiedono queste caratteristiche, ma prima la dichiarazione solenne: :D


"Dichiaro che i blog seguenti da me scelti rispettano le 5 regole del Premio "Il Blog Affidabile"  disponibili a questa pagina http://www.gliaffidabili.it/a/altro/il-premio-il-blog-affidabile . Sono pertanto una risorsa utile per gli utenti della Rete e meritevoli di essere conosciuti da un pubblico più ampio come gli artigiani, le aziende e i professionisti iscritti su http://www.gliaffidabili.it/".
Di seguito metto il link che spiega il funzionamento del premio:
http://www.gliaffidabili.it/a/altro/il-premio-il-blog-affidabile

Ora vado a segnalare il premio ai vincitori!
Ciauuuu! :D

lunedì 22 luglio 2013

Tagliatelle paglia e fieno con prsciutto cotto e basilico

Ricettina estiva, semplice e buonissima!




Ingredienti (dosi indicative, io faccio a occhio):
  • 250 g di tagliatelle paglia e fieno
  • 80 g di prosciutto cotto a dadini
  • 70 g di burro
  • un mazzetto di basilico
Mentre si cuoce la pasta scaldare il prosciutto con le foglie di basilico in un po' d'olio.
Sciogliere il burro in un pentolino o nel microonde.

Una volta cotte le tagliatelle, aggiungerle al prosciutto e basilico e versarci sopra il burro.

Amalgamare il tutto, aggiungendo se serve un po' d'acqua di cottura.
Servire con una spolverata di pepe e parmigiano.

domenica 14 luglio 2013

Aperitivo al sedano


Giornata "sedanosa"!

Prima di mangiarci l'insalata con pesto di sedano, ci siamo gustati questo aperitivo!
Prima di assaggiarlo non gli avrei dato due lire, e invece devo dire che non mi dispiace affatto!
è dissetante e fresco, davvero piacevole e - pur essendo semplicissimo da fare - è un'aperitivo particolare e un po' diverso dal solito! La ricetta è presa dal libro base del Bimby, leggermente modificata.

Ingredienti:

  • scorza di mezzo limone (io la tolgo con il pelapatate, facendo attenzione a non prendere la parte bianca che è amara)
  • 60 g di ghiaccio
  • 40 g di zucchero
  • 2 limoni pelati a vivo (qui vedete come si fa a pelare a vivo)
  • 500 g d'acqua fredda
  • 1 cucchiaio di Gin (il ricettario riporta 50 g, ma io faccio una versione appena alcolica con un solo cucchiaio oppure del tutto analcolica e ometto questo ingrediente: viene buono lo stesso!)
Tirare fuori dal congelatore i cubetti di ghiaccio.
Mettere nel boccale la scorza e tritare a vel. 7 per 5 secondi.

Aggiungere gli altri ingredienti tranne l'acqua e l'eventuale parte alcolica e tritare ancora come prima: vel. 7 per 5 secondi.

Aggiungere anche l'acqua (e il gin): vel.3 per 5 secondi.

Filtrare con un colino (o col cestello) e mettere in una caraffa.

Pronto l'aperitivo...alternativo!

sabato 13 luglio 2013

Insalata di cereali con pesto di sedano



Una gradevolissima alternativa alla solita insalata di riso!

Ingredienti per il pesto:

  • un cuore di sedano (servono anche le foglie)
  • 10-15 mandorle
  • due cucchiai di pecorino
  • un mazzettino di prezzemolo
  • olio q.b.
Altri ingredienti:
  • cereali misti lessati (o solo farro, solo riso, ciò che preferite)
  • un paio d'etti di pomodorini
  • due cucchiai di capperi sgocciolati
  • una costa di sedano 
Preparare il pesto mettendo tutti gli ingredienti elencati sopra tranne l'olio nel Bimby (o mixer) e frullare a vel.6 per pochi secondi. Aggiungere poi l'olio dal foro con le lame in movimento a vel. 4, fino a raggiungere la consistenza del pesto che si preferisce (io ne avrò messo all'incirca mezzo misurino).

Mettere in una capiente insalatiera i cereali a temperatura ambiente (qui potete leggere come lessarli nella pentola a pressione), i pomodorini tagliati a metà, i capperini e la costola di sedano fatta a striscine orizzontali. Cospargere con il pesto di sedano, amalgamare bene e regolare di sale.

Servire fredda.

Ps. Dedico questa ricettina alla mia amica vegetariana Francesca e aggiungo un messaggio in ricordo dei vecchi tempi: FRANGESCA FAPPESCA!!
:D 

venerdì 12 luglio 2013

Gli zuccherini di Celle



Il nome di questi biscotti deriva dal paese di cui sono tipici (tuttavia la fama culinaria di Celle è legata soprattutto ai pici!).

Non sono bellissimi? No, è vero...non lo sono!
Ma sono buonissimissimi, friabili da morire e poi questi sono speciali perchè... li hanno fatti le mie principesse con le loro manine sante! Si capisce che sono anche semplicissimi da fare? :D
La morte loro è con un buon vin santo, o con un altro vino liquoroso come un passito (BOOOONOOO IL PASSITOOOO!!). 

Inoltre sono adatti per chi è intollerante alle uova o ai latticini, visto che non ci sono nè le une, nè gli altri. Si conservano a lungo in un barattolo di latta o anche in un sacchetto di carta, di quelli per il pane.


Veniamo a noi!

Ingredienti:

  • mezzo bicchiere di vino bianco (circa 70 g)
  • mezzo bicchiere di olio extra vergine d'oliva (come sopra)
  • 100 g di zucchero + quello di copertura
  • mezza bustina di lievito
  • 250 g di farina
  • un pizzico di sale
Accendere il forno a 180°.

Mettere tutti gli ingredienti in un robot e impastare fino a che l'impasto si compatta. Nel Bimby sono sufficienti 10-15 sec. a vel. 4 o Spiga. Potete anche raddoppiare la dose, ma in questo caso dovrete necessariamente usare la modalità Spiga!
Mettere l'impasto sulla spianatoia infarinata. Risulta molto morbido, ma non appiccicoso: tanto per dare l'idea è più simile a quello degli gnocchi, che a una frolla. Quindi se vi si attaccasse troppo alle mani aggiungete un altro po' di farina. Raramente ne ho avuto bisogno.

Fare due rotoli più o meno uguali. Tagliarli a fette (unica cosa che ho fatto io! :D).

Mettere della carta forno nella leccarda. Mettere in un piattino dello zucchero e passarci ogni fettina-biscotto premendo leggermente da entrambe le parti. Appoggiarli poi nella teglia, non troppo appiccicati fra loro.

Infornare nel piano centrale per una ventina di minuti (la prima volta che li fate però controllateli prima, mi raccomando!).

S-T-R-A-B-U-O-N-I !!!
:D










Insalata di polpo e patate



Piatto di grande scena, ma semplicissimo da preparare! è anche veloce: basta organizzarsi e lessare polpo e patate il giorno prima. Fatto questo vi rimane solo l’assemblaggio!

Ingredienti:
  • un polpo decongelato di circa mezzo kg
  • un vasetto grande di ceci lessati (circa 350 g)
  • due patate grandi lesse
  • 2 coste di sedano
  • un barattolo di olive nere snocciolate
  • Prezzemolo tritato
  • Succo di limone e olio


Lessate il polpo tradizionalmente o nella pentola a pressione, come suggerisco qui. Una volta raffreddato, pulitelo dalla pelle (viene via benissimo!) e tagliatelo a pezzetti.

Fate a pezzetti anche le patate lesse e a striscine le coste di sedano.
Io taglio a rondelle anche le olive ma se preferite potete metterle intere.

Fare un’emulsione con succo di limone e olio: io peso il succo di limone e ci aggiungo il doppio d’olio.

Ora non resta che mettere tutto in un’insalatiera o una pirofila capiente: polpo, patate, ceci, olive, sedano, prezzemolo tritato e l’emulsione e mescolare bene. Regolare di sale e se piace mettere un po’ di pepe.

Lasciare insaporire per qualche ora e servire fredda o a temperatura ambiente.   
Semplice, no?
A presto!

Cuocere il polpo nella pentola a pressione

Per un polpo di circa mezzo kg: semplicissimissimo!

Mettere il polpo nella pentola a pressione con il succo di un limone e mezzo bicchiere di vino bianco. Non occorre mettere acqua, basterà quella rilasciata in cottura. 

Cuocere venti minuti dal sibilo, agitando di tanto in tanto la pentola. Sfiatare, aprire e testare la cottura con una forchetta. Se dovesse faticare molto a entrare far cuocere qualche altro minuto. 

Lasciarlo poi raffreddare nel suo liquido (per evitare che indurisca). Ci vorrà qualche ora, quindi fate due conti: se dovete usarlo la mattina cuocetelo la sera prima, se invece vi serve per la sera, lessatelo la mattina.

Ps. visto che non si butta niente, io uso il liquido per fare un risottino! Viene buonissimo!

giovedì 11 luglio 2013

Pasta con tonno fresco


Non facevo questa pasta da una vita. Poi oggi ho visto il tonno in offerta e ne ho approfittato! Ho usato delle penne giganti perchè non avevo che quelle, ma sarebbe più appropriata una pasta fresca come le penne al pettine o le caserecce: ci stanno meglio e fanno più "festa". 

Ingredienti:
  • una fetta di tonno fresco
  • 1 melanzana piccola
  • un paio d'etti di pomodorini
  • prezzemolo tritato
Ecco il procedimento: rosolare uno spicchio d'aglio in un'ampia padella. Aggiungere il tonno fatto a dadini e infarinato (questo post potrebbe aiutarvi) e farlo rosolare a fuoco vivace. Sfumare con del vino bianco e far evaporare. Il tutto deve durare pochissimi minuti, altrimenti il pesce si indurisce.

Togliere il tonno dalla padella ed aggiungerci le melanzane a dadini. Quando sono quasi appassite (se si attaccano aggiungete un po' d'acqua di cottura) aggiungere i pomodorini tagliati a metà. Far cuocere per due o tre minuti sempre a fiamma vivace. 

Spegnere.

Aggiungere il tonno e aggiustare di sale e pepe.

Aggiungere la pasta scolata e il prezzemolo tritato. Mescolare bene il tutto e se piace condire con un filo d'olio a crudo.

Buon appetito!








Il mio primo blog-premio

Ho appena ritirato il mio primo blog-premio: che emozione! 
E sono contentissima che sia proprio il premio dell'amicizia!! Grazie mille a Kety del blog lericettedellakety.blogspot.it !



Regole da seguire:

  • scrivere sette cose che non sapete di me;
  • inserire il link del blog da cui avete ricevuto il premio;
  • inserire l'immagine del premio;
  • scegliere quindici blog con meno di 200 followers;
  • segnalare a ciascun blog del conferimento del premio.

Ecco le 7 cose che non sapete di me:
  1. Sono lo specchio della mia casa: se è in ordine , tutto bene, sono serena e tranquilla. Se c'è confusione mi innervosisco, mi agito e divento intrattabile!  
  2. Sono laureata in psicologia, ma da 6 anni sono maestra di religione alla scuola primaria (e adoro il mio lavoro)!
  3. Frase fatta, ma ci sta: non dico sempre quello che penso, ma penso sempre quello che dico. 
  4. Sono estremamente critica nei miei confronti, ben poco indulgente verso i miei limiti o i miei difetti.
  5. Mi piacciono i temporali estivi.
  6. Da poco ho scoperto una passione profonda per la fotografia. Se solo avessi più tempo libero...
  7. In cucina adoro gli accostamenti che mio marito chiama "strani" come formaggi e marmellate, frutta e carne, ecc.

mercoledì 10 luglio 2013

Sale aromatizzato



Ricetta della mamma! Pensate mi ha mandato le dosi e il procedimento ... PER E-MAIL!!! Che donna!! Lei prepara questo sale in dose industriale e ne tiene vasetti pieni nella credenza, pronti per eventuali regali a amici o parenti (fra cui le figlie :D). 
è comodissimo, si può mettere un po' dappertutto: sulla carne da grigliare, sulle verdure grigliate o saltate, sugli arrosti, sul pesce, ecc. Inoltre è davvero semplice da preparare!

Ingredienti:
  • 70 g di salvia
  • 70 g di rosmarino
  • 7 foglie di alloro
  • 50 g di pepe macinato
  • 50 g di spicchi d'aglio
  • la scorza di 2 limoni
  • 1,5 kg di sale (ve l'ho detto che è la dose industriale :D)
Mettere il sale in una capiente insalatiera. 

Lavare salvia, rosmarino e alloro, asciugare tamponando con della carta assorbente e mettere le foglie (e gli aghi) ben larghi su un canovaccio e lasciarli quanto serve perchè siano asciutti bene. 

Metterli poi nel boccale del Bimby (o in qualsiasi altro frullatore) insieme a pepe, aglio e la scorza dei limoni. Frullare a vel. 6-7 fino a che non si raggiunge la consistenza desiderata: se  volete un composto grossolano basteranno pochi secondi, un po' di più se lo volete più fine.

Versare gli aromi nella ciotola col sale e amalgamare con un cucchiaio fino a che il composto non risulta omogeneo.
Consiglio: prima di "invasettare" lasciate il sale per un po' a ciotola scoperta, mescolando di tanto in tanto per far asciugare meglio!   




martedì 9 luglio 2013

Pesto siciliano


A noi piace molto questo pesto, ed è comodo perchè si può congelare in vasetti, proprio come quello genovese. Basta diluirlo con un po' d'acqua di cottura ed è pronto per condire la pasta! 

Ingredienti:
  • 300 g di pomodorini
  • 65 g di pinoli 
  • 80 g di ricotta stagionata a pezzi
  • 80 g parmigiano grattato
  • un bel mazzatto di basilico (stavolta l'ho pesato: erano 15 g, ma ce ne sta bene anche un po' di più)
  • un pugno di mandorle (facoltative, io non le metto quasi mai)
  • uno spicchio d'aglio
  • 50 g d'olio extra vergine d'oliva


Semplicissimo davvero: mettere tutti gli ingredienti nel Bimby e frullare 5 sec. a vel. 5; io non lo frullo molto perchè mi piace che rimanga piuttosto grossolano. Se vi piace più cremoso aggiungete qualche altro secondo. 
Aggiungere l'olio e far andare altri 5 sec. a vel.4. Ovviamente anche in questo caso potete usare qualsiasi mixer o frullatore!
Spero vi piaccia!

Ps. io ho registrato la ricetta con questo titolo ... non me ne vogliano poi i siciliani se il vero pesto siciliano fosse diverso! :-)

Pps. Le foto ho dovuto scattarle veramente al volo: avevo quattro bocche super affamate che mi imploravano di fare in fretta! :-D




Se vuoi rimanere aggiornato sulle nuove ricette unisciti ai miei followers:

A destra puoi aggiungerti ai  lettori fissi

Qui c'è la mia pagina Facebook: incucinadicorsa

Qui mi trovi su Google: In cucina di corsa


ciaoooo e grazieee!!

lunedì 8 luglio 2013

Polpettone nel microonde


La cottura del polpettone nel microonde è ottima! La preferisco alla cottura al vapore nel Bimby, perché fa una crosticina esterna davvero piacevole, un po’ come se fosse cotto in forno.  L’unica cosa è che si deve trovare la tempistica adatta per il proprio forno: potete usare i tempi che vi do come riferimento, ma le prime volte controllate spesso per evitare di seccarlo troppo.  Scrivo delle dosi e degli ingredienti indicativi: potete mettere anche prosciutto cotto, aglio, prezzemolo, salsiccia, insomma, fatelo pure come siete abituati.
Considerate che i tempi che indico sotto sono per un polpettone che pesa circa ½ kg.

Ingredienti per il polpettone:
  • 400 g di macinato scelto
  • Due fette di pane ammollate nel latte e strizzate
  • Un paio di cucchiai di formaggio grattugiato
  • Un uovo
  • 1 cucchiaino di sale aromatizzato


Per la panatura:
  • Pangrattato
  • 1 altro cucchiaino di sale aromatizzato


Dopo aver amalgamato insieme tutti gli ingredienti in una ciotola (di solito lo faccio col Bimby: 20 sec. circa a vel.4) dò alla carne la forma del polpettone. Lo rotolo in un piatto dove ho mischiato il pangrattato con il sale aromatizzato.
Lo avvolgo nella carta forno,  lo chiudo a caramella e lo metto in una teglia in pyrex con un filo d’olio e due cucchiai di vino bianco. Copro con pellicola e inforno.
Cuocio per 15 minuti a 650 W . Poi tolgo la pellicola (ATTENTISSIMI AL VAPORE!!), giro il polpettone e faccio cuocere altri 10 minuti sempre a 650 W.

Aspettate prima di tagliarlo che si sia leggermente intiepidito,quindi tagliatelo a fette e servitelo al naturale, con maionese o altre salse, come ad esempio una salsa verde.

Stavolta -come vedete- io l'ho servito con delle verdurine saltate!







Vuoi unirti ai miei followers?
Qui c'è la mia nuova pagina Facebook: incucinadicorsa
E qui mi trovi su Google: In cucina di corsa

Ciaoooooooo!!!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...