mercoledì 29 luglio 2015

Hamburger all'americana


Ho trovato questa ricetta su una vecchia edizione de Il Cucchiaio d'Argento.
Solitamente faccio gli hamburger con l'impasto del polpettone o semplicemente con macinato e sale. Questi sono una semplice e veloce alternativa. Soprattutto se vi piace la cipolla provateli: non vi deluderanno!


Ingredienti:

  • 400 g di macinato
  • 50 g di prosciutto cotto
  • un mazzetto di prezzemolo
  • 1 piccola cipolla (che a volte sostituisco con uno scalogno)
  • un uovo
Mettere il prosciutto a tocchetti, il prezzemolo e la cipolla nel boccale del Bimby. Dare 2 o 3 colpetti di turbo.

Aggiungere la carne, l'uovo e un pizzico di sale (io metto un cucchiaino scarso di sale aromatizzato) e far andare a vel.4 per 10-15 secondi, fino a che l'impasto si compatta.

Potete farli ovviamente anche con qualsiasi altro utensile; basta tritare prosciutto,prezzemolo e cipolla e impastarci la carne e l'uovo anche a mano.

Con l'apposito attrezzo o con un coppapasta, formare gli hamburger e cuocere come di consueto in forno, in padella antiaderente o su una griglia.

Potete congelarli -prima o dopo la cottura- per avere un secondo sempre pronto !
Ciao, alla prossima ricetta!


Se vuoi rimanere aggiornato sulle nuove ricette unisciti ai miei followers:

A destra puoi aggiungerti ai  lettori fissi

Qui c'è la mia pagina Facebook: incucinadicorsa

Qui mi trovi su Google: In cucina di corsa


ciaoooo e grazieee!!

mercoledì 22 luglio 2015

Confettura di fichi e zenzero con Bimby



Lo sapevate? Marmellata è quella di agrumi, per l'altra frutta si dovrebbe usare "confettura" (il fatto che io continui a chiamare tutto indistintamente marmellata è un'altra storia ;-D ).

Insomma, io non amo i fichi, anzi...non li mangio proprio, ma questa marmellata..ehm, volevo dire... confettura (:-P) mi piace davvero molto! 
Ieri l'ho provata sul formaggio e stamattina ne ho messi un paio di cucchiaini nello yogurt bianco e ci ho fatto colazione: squisita davvero!!

Non è troppo dolce e lo zenzero conferisce quel gusto di frizzantino e fresco che a me piace un sacco. 
E poi ... inutile che stia a dirvi quanto è semplice con il nostro Bimby!!

Ingredienti:
  • circa 1 kg di fichi 
  • 300 g di zucchero (se vi piace molto dolce mettetene di più, ma non superei il mezzo chilo)
  • 1 limone
  • 1 pezzetto di zenzero
La sera prima:
Ho pulito i fichi togliendo il picciolo e le parti ammaccate ma lasciando la buccia. Dopo questa operazione il peso era circa 900 g. Li ho tagliati a pezzi e li ho messi in una capiente ciotola.
Ho lavato lo zenzero e l'ho pulito con un pelapatate. Ne ho grattugiato un cucchiaino circa sui fichi.
Ho aggiunto il succo del limone e lo zucchero ed ho mescolato.
Coperto e messo in frigo per tutta la notte.

La mattina:
Per prima cosa ho sterilizzato vasetti e tappi facendoli bollire in una pentola con acqua per una mezz'oretta (potete guardare qui come si fa), poi li ho messi a scolare.

Ho preso la ciotola dal frigo (viene rilasciato molto liquido, è normale) e ho versato tutto nel boccale:

cotto per 40 min. a 100°, vel. Soft.

Dopo questo tempo ho frullato per 15 secondi portando lentamente la velocità a 5. Se vi piacciono i pezzettoni potete omettere questo passaggio.

A questo punto ho fatto la prova piattino. Ho messo un cucchiaino di confettura appunto su un piccolo piatto e l'ho inclinato: la consistenza era perfetta! Può esservi d'aiuto questo video al minuto 3.53 .

Se fosse stata troppo liquida avrei proseguito la cottura a temp. Varoma per qualche minuto.

A questo punto ho invasato la confettura da caldissima, chiuso bene il tappo e messo a testa in giù i vasetti.

A questo punto molti dicono di dover bollire di nuovo. E se preferite potete farlo, ovviamente. 
Io non lo faccio: uso solo tappi che fanno clic clac così posso verificare che sia stato fatto il sottovuoto.

Una volta raffreddato giro il vasetto e premo sul tappo. Se tornasse su e continuasse a fare clic clac vorrebbe dire che non è andato sottovuoto e allora non mi fiderei a conservarlo a lungo. Tuttavia - controllando i tappi prima - non mi è mai successo!


Allora via...andate a cercare UN BEL FICO, coglietene i frutti e provatela anche voi!! ;-D


Se vuoi rimanere aggiornato sulle nuove ricette unisciti ai miei followers:

A destra puoi aggiungerti ai  lettori fissi

Qui c'è la mia pagina Facebook: incucinadicorsa

Qui mi trovi su Google: In cucina di corsa


ciaoooo e grazieee!!

venerdì 17 luglio 2015

Crumble di pollo e zucchine



Conoscete il crumble?

"Il crumble è un piatto di origine inglese e irlandese. Esistono due versioni del piatto: dolce o salata.
La versione più diffusa è quella dolce che viene preparata usando frutta cotta con zucchero e ricoperta da un impasto friabile di burro, farina e zucchero. La versione salata, invece, contiene carne, verdure, salsa e formaggio. Il prodotto va cotto in forno fino a quando la copertura diventa croccante." (da Wikipedia)

Questa ricetta trovata su Cookaround e leggermente adattata (qui il link), è ovviamente la versione salata.
Davvero buona e veloce da preparare (e che ve lo dico a fare :-D). Non la facevo da un bel po' di tempo...appena ho occasione voglio riprovarla con patate e/o cipolle al posto delle zucchine.

Ingredienti:

  • 4 zucchine piccole
  • 450 g di petto di pollo (o tacchino) a fette
  • 1 mozzarella piccola
  • 40 g di parmigiano grattugiato
  • 4 cucchiai di pangrattato
Grattugiare le zucchine con la grattugia a fori grandi, salarle e metterle in uno scolapasta in modo che perdano l'acqua di vegetazione (se possibile fare questa operazione un paio d'ore prima della preparazione del piatto).


Tritate grossolanamente mozzarella, pangrattato e parmigiano.


Mettere un filo d'olio in una teglia con carta forno e le zucchine in uno strano piuttosto uniforme.


Metterci sopra le fette di carne e condire con sale, pepe e olio.


Coprire con il trito, un giro d'olio e cuocere in forno a 200° per 20-25 minuti.



Ciao, alla prossima ricetta!

Ti unisci ai miei followers?

A destra puoi aggiungerti ai  lettori fissi

Qui c'è la mia pagina Facebook: incucinadicorsa

Qui mi trovi su Google: In cucina di corsa


Ciaoooo e grazieee!!

martedì 14 luglio 2015

Spaghetti alla carrettiera



Ricetta della tradizione familiare del maritino (anzi, approfitto per ringraziare la suocera per avermi assistito nella preparazione). 
Eccezionale...ma non propriamente leggera!

Non posso non mettere questa ricetta per due motivi:
1) è buonissima, e se ve lo dico io che non sopporto i pomodori cotti, credeteci!
2) "qualcuno" me la sta chiedendo da quasi un anno...gliela devo!! ;-D 

Ingredienti per 250 g abbondanti di spaghetti:
  • 7-8 pomodori s.Marzano ben maturi
  • un bel mazzo di prezzemolo e di basilico (rispettivamente 30 g e 15 g da puliti)
  • 3 spicchi d'aglio
  • peperoncino,sale, olio
Tagliate i pomodori a metà per il senso della lunghezza e salateli sopra. Se avete tempo potete fare questa operazione un po' prima e metterli a scolare in modo che abbiano tempo di cacciare l'acqua.


Pulite e asciugate il prezzemolo e il basilico.



Tritateli a mano o in un mixer con due spicchi d'aglio a cui avrete tolto l'anima; io ho tritato l'aglio nel Bimby in questo modo , poi ho aggiunto le erbe e dato qualche colpetto di turbo.
Mettere il trito in una ciotola e aggiungete il peperoncino (quantità a gusto vostro: io ne ho messo un cucchiaino abbondante di quello frantumato che non pizzica molto).
Amalgamare poi il tutto con dell'olio (ahimè...30 grammi!).


Mettete altro olio (molto abbondante anche qui) in un tegame: per sporcarne uno solo, sceglietene uno che poi potrà andare anche in forno. Io ho usato una padella a cui si può togliere il manico. Soffriggete nell'olio del peperoncino e uno spicchio d'aglio, tritato o intero, che poi potrete togliere...come preferite.


Aggiungete i pomodori a "faccia" in su. 


Cuocete a fuoco vivo per qualche minuto, poi girateli e salateli anche sotto. 
Ancora qualche minuto e girateli di nuovo.
Ora mettete un po' di trito aromatico su ogni mezzo pomodoro e fate andare ancora un po'.
Nb. i tempi di cottura dipendono da quanta acqua cacceranno i pomodori.


Per far asciugare e "tirare" bene il tutto, mettete ora in forno alla massima temperatura con la griglia nel piano più basso per una decina di minuti (come sopra: se fossero molto acquosi potreste doverli lasciare un po' di più, viceversa un po' meno. Controllateli spesso! ).

Tirate fuori dal forno.


Con un mestolo forato togliete delicatamente i  pomodori e metteteli in un piatto.


Lessate gli spaghetti e buttateli nella padella col condimento. 


Fate insaporire mescolando bene a fuoco spento e servite con sopra i pomodori che avevate messo da parte.


Contenta, Simona?? ;-P


Buon appetito!!


Ti unisci ai miei followers?

A destra puoi aggiungerti ai  lettori fissi

Qui c'è la mia pagina Facebook: incucinadicorsa

Qui mi trovi su Google: In cucina di corsa


Ciaoooo e grazieee!!

lunedì 13 luglio 2015

Peperoni ripieni di melanzane


Avevo tre peperoni e due melanzane. Nella mia vecchia agenda di cucina, ho trovato una ricetta di cui non ricordavo l'esistenza che prevedeva proprio questi ingredienti.

Stamani mi sono svegliata presto e li ho preparati col fresco. Ci è voluta fra tutto poco più di mezz'ora. A pranzo una scaldatina nel microonde per il maritino e temperatura ambiente per me...e via!

Ingredienti:

  • 3 peperoni
  • 2 melanzane
  • 80 g di olive nere
  • 2 cucchiaiate abbondanti di capperi 
  • uno spicchio d'aglio
Per prima cosa ho acceso il forno a 200°.
Poi ho pulito i peperoni e li ho tagliati a metà.

Ho messo della carta forno su una teglia con un filo d'olio. Ci ho poggiato i peperoni a testa in giù, li ho spolverati con un pizzico di sale ed ho infornato la teglia. 


Ho messo a scaldare l'aglio con un po' d'olio in una capiente padella antiaderente, tagliato le melanzane a cubetti molto piccoli e uniti in padella.


Ho salato e fatto appassire per qualche minuto.


Ho aggiunto capperi interi sgocciolati e olive tagliuzzate grossolanamente (non tritate!) e amalgamato.


Ho fatto cuocere un altro paio di minuti.



A questo punto ho tirato fuori i peperoni dal forno.


Li ho girati e farciti con il composto di melanzane.


Ancora in forno a 200° per 15 minuti.


Forse non sono tanto belli, ma sono davvero buonissimi!


Ti unisci ai miei followers?

A destra puoi aggiungerti ai  lettori fissi

Qui c'è la mia pagina Facebook: incucinadicorsa

Qui mi trovi su Google: In cucina di corsa


Ciaoooo e grazieee!!





domenica 12 luglio 2015

Fiori di zucchina ripieni e fritti




Premetto che non sono una specialista del fritto... tutt'altro. Ma questi fiori li ho fatti in un attimo e sono venuti davvero buoni.

Ingredienti :
  • Fiori di zucchina 
  • una striscia di mozzarella da pizza (tipo pizzotella altrimenti caccia acqua in cottura: io mi trovo bene con quella del Lidl) 
  • fettine di prosciutto cotto
  • olio di semi di arachidi per friggere

Per la pastella:
  • 170 g acqua frizzante molto fredda
  • 1 uovo piccolo
  • un bel pizzico di sale
  • 170 g farina 00


Innanzitutto lasciate a bagno  per un po' i fiori.
Poi puliteli cercando di non romperli, lavateli bene e asciugateli delicatamente.


Avvolgete ogni pezzo di pizzottella in una fettina di prosciutto e farciteci il fiore (io avevo il prosciutto nella parte finale quindi l'ho semplicemente messo dentro senza avvolgerci la mozzarella)

Preparate la pastella mescolando acqua, uovo e sale con una frusta a mano. Aggiungete la farina un po' alla volta continuando a mescolare.

Queste dosi sono state perfette nel mio caso, ma voi potreste dover aggiungere un po' più  di acqua o di farina. Dovete ottenere un composto abbastanza denso, ma non sodo. 


Quando l'olio è già caldo in padella, dovete impastellare i fiori: io mi sono infilata un guanto monouso, ho preso il fiore dalla parte superiore in modo da non far uscire il ripieno e l'ho immerso nella pastella. Poi l'ho tirato su e messo subito nell'olio ben caldo; per vedere se è pronto potete farci cadere qualche goccia di pastella.

Friggete per alcuni minuti, tenendo presente che questa pastella tende a rimanere piuttosto bianca.


Scolare bene con un mestolo forato e se necessario mettere una spolverata di sale sopra.

Buonissimi davvero!

Ps: Non si butta niente! Con la pastella che mi è rimasta ho fatto delle frittelle tritando una zucchina con il prosciutto avanzato. Ho buttato dentro il composto a cucchiaiate e ho fritto x alcuni minuti: deliziose anche queste!





Ti unisci ai miei followers?


A destra puoi aggiungerti ai  lettori fissi

Qui c'è la mia pagina Facebook: incucinadicorsa

Qui mi trovi su Google: In cucina di corsa


Ciaoooo e grazieee!!

Cheesecake senza cottura



La cheesecake, insieme alla crema catalana, sono in assoluto i due dolci che preferisco.

La prima cheesecake che ho provato - ormai diversi anni fa è stata questa:

É stato amore al primo assaggio!
Nel corso del tempo mi è capitato di provarne altre, ma quella sopra rimane la mia preferita.

Questo caldo però mi ha spinta a ritentare, per evitare di accendere il forno.
Ho voluto provare questa ricetta per un motivo molto semplice: prevedeva ingredienti che avevo in casa precisi precisi! Ho fatto solo alcune piccole variazioni in alcune dosi. Al link sopra potete trovare quelle originali.

Ingredienti:

Per la base:
  • 150 g di burro 
  • 350 g di biscotti secchi (io ho usato i digestive e ho aggiunto qualche abbraccio)
Per la farcia:
  • 500 g di ricotta fresca
  • 250 g di Philadelphia (o formaggio simile)
  • 50 g di panna
  • una bustina di vanillina
  • 6 cucchiai abbondanti di zucchero a velo
  • 8 g di colla di pesce (se usate quella Pane Angeli sono 4 fogli)
Per la copertura:
  • 250 g di fragole
  • 100 g di zucchero
  • 30 g di succo di limone

Per prima cosa ho sciolto il burro nel microonde: 450 W per minuto e mezzo.


Ho messo i biscotti nel boccale del Bimby e frullati per 7 secondi portando la velocità da 0 a 7



Ho mescolato insieme burro e biscotti, amalgamando il composto.



Ho foderato uno stampo a cerniera con la carta forno mettendo un foglio sotto e chiudendolo incastrato nello stampo (spero si capisca dalle foto), poi ho tagliato due rettangoli, bagnati e strizzati e messi intorno per foderare anche il bordo.




Ho messo biscotti e burro nella teglia e l'ho appiattito in uno strato uniforme con il batticarne bagnato: questo serve a non far attaccare il composto. 



In freezer - visto il caldo l'ho preferito al frigo - per almeno una mezz'oretta.

Trascorso il riposo della base, ho messo ad ammollare in acqua la colla di pesce e scaldato al minimo la panna in un pentolino.

Ho messo tutti gli altri ingredienti in una ciotola e li ho amalgamati con le fruste elettriche.




Ho strizzato bene la colla di pesce e l'ho sciolta bene nella panna con la frusta a mano.

A questo punto dovevo amalgamare i due composti, ma ho letto in diversi forum che a molte persone è capitato che venissero fuori degli sgradevoli grumi.

Per evitare questo problema ho seguito un trucco che avevo letto non ricordo dove che diceva di non rovesciare la panna nella farcia ma fare il contrario con qualche cucchiaiata alla volta per abbassare lentamente la temperatura.

Quindi ho aggiunto un cucchiaio di farcia nel pentolino della panna ed ho amalgamato bene con la frusta a mano. Ho fatto lo stesso con altri due o tre cucchiai (aggiungendone uno alla volta); a questo punto la temperatura si era del tutto abbassata e quindi ho potuto aggiungere il contenuto del pentolino al resto della farcia.

Mi dispiace di non avere le foto di questi passaggi, ma ero da sola e o lo facevo o lo fotografavo :-D .

Ho ripreso la teglia dal freezer e ci ho rovesciato la farcia sopra cercando di livellarla il più possibile.



Ho messo in frigo per circa 5 ore.

Trascorso questo tempo ho preparato la copertura di fragole, modificando leggermente la salsa che si trova nel ricettario base del Bimby: dopo averle pulite e tagliate a metà, le ho messe nel boccale e le ho frullate a vel.7 per 5 secondi.

Ho aggiunto limone e zucchero e cotto 6 min. 80° vel.3.

Ho messo la colla di pesce ad ammollare in acqua.

Una volta passati i 6 minuti di cottura, ho lasciato raffreddare fino a che la temperatura è arrivata a 50°. A questo punto ho aggiunto a colla di pesce strizzata e amalgamato a vel.3 per 3-4 secondi.

Quando la temperatura è arrivata a 37°, ho rovesciato la copertura sul dolce e distribuito uniformemente ruotando la teglia.





In frigo per almeno altre 3 ore.




FRESCA E SQUISITAAAA!!!

Più semplice da fare che da scrivere!!!

Ti unisci ai miei followers?

A destra puoi aggiungerti ai  lettori fissi

Qui c'è la mia pagina Facebook: incucinadicorsa


Qui mi trovi su Google: In cucina di corsa


ciaoooo e grazieee!!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...