martedì 30 luglio 2019

Fagottini di pasta sfoglia e nutella

 
Tengo praticamente sempre in frigo un rotolo di pasta sfoglia, rettangolare o tondo. Se ho bisogno di organizzare un aperitivo al volo preparo questi sfogliatini , questi rotolini di wurstel o una torta salata come questa alle zucchine o come questa svuotafrigo. Se invece mi serve un dolcino al volo, faccio questi fagottini alla nutella. Si preparano mentre si scalda il forno..Pronti in 15 minuti di orologio! Perfetti per una merenda o anche per un buffet, magari facendo rettangoli più piccoli. E che ve lo dico a fare quanto sono buoni!😏😏

Ingredienti
un rotolo di pasta sfoglia rettangolare
nutella

Srotolate la pasta sfoglia e incidetela come si vede dalla foto per ottenere 8 rettangoli e mettete con due cucchiaini la nutella su ognuno di essi nella metà superiore.
Con un coltellino affilato fate dei taglietti nell'altra metà e chiudete ogni rettangolo in modo che i tagli restino in alto. Sigillate i bordi premendo con le dita e poi con una forchetta.


Ripetete la stessa operazione per ogni rettangolo e disponeteli su una teglia con carta forno, anche quella in dotazione col rotolo. A questo punto se volete potrete spennellarli con latte o uovo sbattuto. Io non l'ho fatto.
In forno ventilato a 190°, 200°se statico per 12-13 minuti. 
Quando i fagottini raggiungono la doratura desiderata (in base al vostro forno potrebbe volerci  qualche minuto in più o in meno) estrarre dal forno, far raffreddare e servire! 
Una goduria!!!
Buona merenda!

venerdì 26 luglio 2019

Tiramisu semplice di Pan di Stelle (senza uova)




    

Dolce buonissimo, oserei dire ... da svenimento!
Avevo visto tante proposte su vari blog di cucina di questo dolce. Poi l'ho assaggiato (come al solito dalla mia amica Rosita) ed è stato amore al primo assaggio! Amore che si è consolidato la prima volta che l'ho preparato! Semplicissimissimo: niente cottura, niente uova, ... e ora è diventato il cavallo di battaglia delle mie bimbe, che lo fanno praticamente da sole!

Ingredienti:
  • 500 ml di panna fresca da montare
  • 1 pacco da 700 g di biscotti Pan di Stelle
  • nutella
Preparare la bagna per i biscotti (io usato semplice latte tiepido con nesquik).
Montare la panna fresca (se non è quella già zuccherata aggiungere dello zucchero a velo)
Sciogliere un po' la nutella a bagno maria (o nel microonde, ma in questo caso dovete stare attenti che non ci siano rimasti pezzetti di stagnola; se è estate probabilmente non ne avrete bisogno). 

Per lo stampo ho usato uno di quelli di alluminio delle misure di 20 x 25.

Ora fare gli strati: Pan di Stelle bagnati nel latte e Nesquik, panna e nutella colata con un cucchiaio. Decidete voi se finire coi biscotti o con panna e nutella.

Consiglio di passare un po' nel freezer prima di mangiarlo, per far compattare il tutto. In alternativa tenetelo almeno un paio d'ore in frigo.

giovedì 25 luglio 2019

Filetti di trota salmonata gratinati nel fornetto doppio

https://drive.google.com/uc?export=view&id=17-gTEjkM31PlJFVdBRLmyCXBXAtbFnYy

Pur non cucinando molto pesce, faccio spesso questi filetti che - MIRACOLO! - piacciono a tutti i miei figli! L'altro giorno ero a fare la spesa e mi è cascato l'occhio su dei bei filetti di trota salmonata, fra l'altro in offerta.
Li ho presi per farli gratinati come al solito (qui la ricetta), ma poi ho realizzato che avrei dovuto accendere il forno con una temperatura esterna di oltre 39°...passatemi l'espressione piuttosto dialettale: non gliela potevo fa!
Ma come ci insegna la saggezza popolare, bisognino aguzza l'ingegno, e qui entra in gioco il mitico fornetto doppio Petra! É spettacolare! Lo uso soprattutto per le frittate, l'ho usato anche per queste piadine separando le padelle ma non l'avevo ancora mai provato diciamo in modalità forno. Che dire, promosso a pieni voti!
Il risultato è stato ottimo, addirittura a detta di mio marito migliore del forno perchè il pesce resta più morbido. Provatelo! Prima di scrivere la ricetta provo a schematizzarvi i diversi passaggi, perchè farlo è sicuramente più semplice che spiegarlo:

1- rosolatura della polpa (pelle in alto, passaggio veloce, fornetto aperto)
2- girare IL PESCE CON LA SPATOLA, (pelle in basso) aggiungere composto 
3- chiudere fornetto e cuocere chiuso
4- girare IL FORNETTO CHIUSO per far gratinare (pelle in alto)

5- girare IL FORNETTO CHIUSO, prelevare i filetti (pelle in basso) e servire

Ingredienti

  • filetti di trota salmonata (ovviamente potete usare altro pesce, purchè siano filetti e con la pelle)
  • pangrattato
  • prezzemolo
  • aglio
  • olio e.v.o.
Procedimento
Tritate abbondante prezzemolo con uno spicchio d'aglio (se non o gradite potete ometterlo). Aggiungete pangrattato e mescolate, e aggiungete poi olio fino ad avere un composto compatto: per avere un'idea la consistenza deve assomigliare alla sabbia bagnata.
Controllate la presenza di eventuali lische e toglietele con un coltello o se preferite una pinzetta. Lavate i filetti e asciugateli tamponandoli con carta da cucina.

PASSAGGIO 1
Scaldate dell'olio nella padella più capiente (griglia) e rosolate i filetti poggiandoli DALLA PARTE SUPERIORE, NON DELLA PELLE! Quindi: pelle in alto, polpa in basso!
In questa fase lasciate la padella superiore ancora aperta.

PASSAGGIO 2
Dopo un paio di minuti, girate i filetti con una spatola facendoli ora poggiare sulla pelle. Quindi: pelle in basso, polpa in alto.
Bene, ora mettete un po' di sale e pepe e cospargete i filetti col composto di prezzemolo preparato precedentemente. Fatelo aderire schiacciandolo sul pesce col dorso di un cucchiaio o con la spatola.

PASSAGGIO 3
A questo punto chiudete il fornetto e fate cuocere a fuoco medio. Il tempo di cottura dipende dalla grandezza e dal peso dei filetti, ovviamente. Nel mio caso sono stati sufficienti una decina di minuti. Ogni tanto aprite per controllare.  

PASSAGGIO 4
Appena vedete che il pesce è cotto, chiudete il forno, verificate che sia ben agganciato per evitare sorprese spiacevoli e giratelo in modo deciso.
Fate gratinare per un minuto o due e spegnete il fuoco. 

PASSAGGIO 5
A questo punto girate di nuovo il fornetto e siete pronti per gustare i vostri filetti. 


Ripeto: più difficile spiegarlo che farlo!😉😉



Buon appetito!

mercoledì 24 luglio 2019

Schiacciatine in padella (Bimby)

https://drive.google.com/uc?export=view&id=1LCMsaO-8R3SJlLBe2Oo2x4RQXTByZfyF

https://drive.google.com/uc?export=view&id=14qgzVS0y1w0t-YRt7mGCSq3w_bmytFqV

Pensare a cosa preparare ogni giorno a pranzo e a cena è una sfida continua. Con 4 figli può diventare un incubo. Cucinare una sola pietanza è praticamente un'utopia. Quando poi non ho modo di cucinare più cose in modalità ristorante e faccio una semplice pasta all'olio, vedo nasi storcersi e facce che entrano in modalità "ma che tristezza". È li da avere davanti una mamma pseudonormale a una sorta di bestia verde che sbraita facendo fuoriuscire fumo dalle narici è un attimo!🤦🏽‍♀️🙄😆
Per questo sono sempre alla ricerca di cose gradite ai difficili ed esigenti palati dei miei meravigliosi angioletti che non mi impegnino per qualche lustro nella preparazione. Impresa a dir poco ardua. Aggravante d'estate la mia comprensibile resistenza all'accensione del forno. Insomma ieri mi imbatto in questa ricetta che si é configurata subito come manna dal cielo: preparazione in cinque minuti, lievitazione istantanea, cottura sulla griglia, flessibilità nel condimento... Non potevo chiedere di più!😍😍 
E allora via alla ricetta di queste schiacciatine semplici, gustose e velocissime da preparare!!!

Ingredienti
  • 220 g d'acqua
  • 400 g di farina
  • due cucchiai d'olio (EVO)
  • 1 bustina di lievito istantaneo (ho usato quello per piadine)
  • 1 cucchiaino di sale
Procedimento
L'impasto, nella ricetta originale, viene preparato semplicemente mescolando il tutto con una forchetta e finendo di impastare sulla spianatoia. Io ho voluto mettere tutto nel Bimby per fare ancora prima: circa 40 secondi a vel. Spiga.

Ho tolto dal boccale e rovesciato sulla spianatoia:


Ho impastato un po' con le mani fino ad ottenere una palla omogenea:
https://drive.google.com/uc?export=view&id=1zQvsG-tVz5CiBobAohRbePBVu4VVXFTA
Ho diviso in 4 parti e ho steso ogni panetto dando la forma rettangolare:
https://drive.google.com/uc?export=view&id=1PSPqYZsfyay2GVpjpQZD5sQ2Y1E5StF2

https://drive.google.com/uc?export=view&id=1tnNbHKxX-KCzsFwMZVzqvD4gqcPZTND0
Cotto nella piastra (io ho usato il fornetto doppio Petra) già calda, due minuti per parte a fuoco medio-basso:https://drive.google.com/uc?export=view&id=1vfmXykf3sJ9pc9lK0BB2UVZZh2MrkWzr


https://drive.google.com/uc?export=view&id=1z33Vix4bDEsQYfQJyLRfU0JXawM5Kzwg
Vi dico i condimenti che ho usato, che ovviamente potrete personalizzare a vostro gusto:
- pomodori a pezzettini, con e senza mozzarella, basilico
- aperta e farcita con mozzarella, coperta con prosciutto crudo



Ottima in ogni variante, anche quella avanzata mangiata il giorno dopo!!

Grazie ancora a 55Winston55 per la ricetta! 

martedì 23 luglio 2019

Polpette di ricotta al sugo di pomodoro Bimby

https://drive.google.com/uc?export=view&id=1APKmXExXp5Ha4I58BXSqsFbEBRRz0qMM
Se vi piace la ricotta e avete il Bimby dovete assolutamente provare queste polpette...FAVOLOSE!! Nonchè, ovviamente, semplicissimissime da fare!

Ingredienti
Per le polpette:
  • 300 g di ricotta
  • 50 g di pangrattato
  • 90 g di parmigiano grattugiato
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • una macinata di pepe
Per la salsa di pomodoro:
  • mezza cipolla
  • 2 barattoli di pelati piccoli da 400 g ciascuno
  • 200 g d'acqua
Procedimento
Mettere nel boccale tutti gli ingredienti per le polpette: 20 sec. vel.4
Ungere il Varoma. Con le mani inumidite fare delle palline con l'impasto (grandi più o meno come delle noci) e posizionarle nella campana e nel vassoio del Varoma.

Mettere nel boccale la cipolla a pezzi: 5 sec. vel.7
Aggiungere i pelati sgocciolati: 5 sec. vel.5
Aggiungere acqua, sale e pepe: 20 min. temperatura Varoma, vel.1
Se preferite che la salsa abbia una consistenza fine frullarla qualche secondo a vel.5. 

Togliere le polpette dal Varoma e servire accompagnando con la salsa...Buon appetito!
https://drive.google.com/uc?export=view&id=1NZZWil28_mJTchIxwh7yJc0ijV_jUTeu
https://drive.google.com/uc?export=view&id=1AOZqd8v2ORXmsHyKRDtP_3v9MYo0haRk

lunedì 22 luglio 2019

Peperoni in agrodolce


Ottimo contorno, davvero semplice da preparare ma dal gusto prelibato. Particolarmente adatto ad accompagnare salsicce e altre carni grigliate.
Ingredienti:
  • 700 g di peperoni
  • 25 g d’olio
  • 20 g di vino bianco secco
  • 20 g di aceto balsamico
  • 25 g di zucchero di canna
  • 5 g di sale
  • 1 spicchio d’aglio
Tagliare i peperoni a falde non troppo grandi. Rosolare l’aglio nell’olio 100° 3 min. vel.1. Aggiungere sale, zucchero, aceto, vino e peperoni Varoma, 20 min vel. Soft Antiorario.
Assaggiate e se necessario prolungate la cottura di qualche altro minuto.



Plum cake 7 vasetti

Ricetta semplicissima e velocissima; senza considerare la cottura si prepara in due minuti d'orologio!
La famosa torta 7 vasetti è davvero versatile come dice il web. Si chiama così perchè si prepara usando il vasetto dello yogurt come dosatore e si può quindi fare anche senza bilancia. La versione plum cake è quella che preferisco. Vista la semplicità la consiglio anche ai novizi della cucina!


Ingredienti:
  • 1 vasetto di yogurt (consiglio al gusto albicocca o banana)
  • 2 vasetti di zucchero (non troppo abbondanti)
  • 3 vasetti di farina (se l'avete potete fare 2 di farina e 1 di fecola)
  • 1 vasetto di olio di semi
  • 3 uova
  • 1 bustina di vanillina (o la scorza grattata di mezzo limone)
  • 1 bustina di lievito per dolci
Mettere lo yogurt nel boccale del Bimby (o in qualsiasi altro mixer) e usare il vasetto per dosare gli altri ingredienti. Aggiungere anche uova, lievito e vanillina.
Amalgamare a vel.4 per una ventina di secondi. Poi ripulire i bordi con una spatola e amalgamare qualche altro secondo. Imburrare e infarinare uno stampo da plum cake grande e versarci l'impasto. 
Se usate uno stampo in silicone già collaudato potete omettere di imburrare e infarinare.

Cuocere una mezz'oretta a 170°ventilato (dipende dal forno, fate la prova stecchino).
Se dovesse colorirsi sopra ma non essere ancora cotto, copritelo con un foglio di stagnola e proseguite la cottura con caldo solo sotto.

Spero che dalle foto si intuisca la morbidezza, che fra l'altro si conserva almeno per un paio di giorni...o forse anche di più, non vi so dire visto in casa mia sparisce in un lampo!

Ciao, alla prossima!








Ti unisci ai miei followers?


A destra puoi aggiungerti ai  lettori fissi

Qui su Instagram: 

Qui c'è la mia pagina Facebook: 
incucinadicorsa

Qui mi trovi su Google: 


Ciaoooo e grazieee!!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...