domenica 8 dicembre 2013

Tiramisu di Pan di Stelle senza uova




    

Dolce buonissimo, oserei dire ... da svenimento!
Avevo visto tante proposte su vari blog di cucina di questo dolce. Poi l'ho assaggiato (come al solito dalla mia amica Rosita) ed è stato amore al primo assaggio! Amore che si è consolidato la prima volta che l'ho preparato! Semplicissimissimo: niente cottura, niente uova, ... e ora è diventato il cavallo di battaglia delle mie bimbe, che lo fanno praticamente da sole!


Ingredienti:


  • 500 ml di panna fresca da montare
  • 1 pacco da 700 g di biscotti Pan di Stelle
  • nutella
Preparare la bagna per i biscotti (io usato semplice latte tiepido con nesquik).
Montare la panna fresca (se non è quella già zuccherata aggiungere dello zucchero a velo)
Sciogliere un po' la nutella a bagno maria (o nel microonde, ma in questo caso dovete stare attenti che non ci siano rimasti pezzetti di stagnola). 

Per lo stampo ho usato uno di quelli di alluminio delle misure di 20 x 25.

Ora fare gli strati: Pan di Stelle bagnati, panna e nutella colata con un cucchiaio. Decidete voi se finire coi biscotti o con panna e nutella.

Consiglio di passare un po' nel freezer prima di mangiarlo, per far compattare il tutto. In alternativa tenetelo almeno un paio d'ore in frigo.

Crema di zucchine e patate (pentola a pressione)

Questo è uno dei miei piatti salva-cena: 10 minuti ... e a tavola!
Io ho usato zucchine e patate, ma ovviamente potete sostituire o integrare queste verdure con quelle che preferite, usando lo stesso procedimento. 
Semplicissima e velocissima!

Ingredienti:

  • una patata media
  • due zucchine
  • 1 dado vegetale (io uso un cucchiaino di quello fatto col Bimby)
Sbucciare la patata. Lavare le verdure e farle a pezzetti. Metterli nella pentola a pressione e aggiungere l'acqua:  non troppo, le verdure devono essere appena coperte. Aggiungere il dado.

Cuocere 3-4 minuti dal sibilo. Passare il tutto con il frullatore a immersione o con il passaverdure.

Io metto nel piatto qualche cubetto di crosta di parmigiano (vedi qui) e ci butto sopra la crema, ma -mi raccomando- che sia bollente! Un giro d'olio e qualche crostino al microonde (vedi qui) ... et voilà!

sabato 2 novembre 2013

Torta al cioccolato per riciclo albumi

Devo essere sincera: buttare gli albumi un tempo era per me la normalità. Non amo le meringhe e non mi passava per il cervello che potessero servire ad altro. Un giorno ho trovato un post in rete dove si raccoglievano diverse ricette in cui si proponeva l'uso degli albumi avanzati. Un'illuminazione! Allora ho cominciato a conservarli. Ora li uso in tanti modi: semplicemente li aggiungo a una frittata, o li monto e li aggiungo in un dolce (come questo) o in uno sformato. Molto spesso li uso poi per fare questa semplicissima torta al cioccolato proposta da Marble, la mia Guru della cucina! Io l'ho adattata per il Bimby, ma potete usare qualsiasi altro mixer o -ovviamente- anche fare a mano. In fondo al post trovate il link diretto alla ricetta (io ho apportato delle piccole modifiche).

Ingredienti:
  • 4 albumi (io ne ho usati 6 di uova piccole)
  • 2 tavolette di cioccolato fondente (200 g circa)
  • 170 gr farina
  • 120 g zucchero 
  • 100 ml di latte (Marble dice che si può usare anche l'acqua al posto del latte)
  • 1 bustina di vanillina
  • 1 bustina di lievito

Accendere il forno.

Fare a pezzi il cioccolato e metterlo nel boccale: tritare 10 sec. vel. 10.

Aggiungere gli albumi e la vanillina: vel. 4-5 per 20 sec.

Aggiungere il latte e amalgamare: vel. 4-5 per 15 sec.

Aggiungere farina, zucchero e lievito: vel. 5 per 10 sec.

Imburrare e infarinare una teglia di 20 cm di diametro e versarci il composto.

Cuocere a 180° per 40 minuti (fare prova stecchino, per il mio forno questa cottura era perfetta). Far freddare, sformare e spolverare con lo zucchero a velo.

Dolce morbidissimo e davvero semplice e veloce da fare. Non è molto dolce, infatti Marble consiglia di arrivare anche a 150 g di zucchero, dipende dai gusti. 

Io l'ho sempre mangiato così, con una semplice imbiancata di zucchero a velo sopra, ma credo che sarebbe ottimo anche farcito, ad esempio con panna e nutella, o con una crema con gocce di cioccolato!




domenica 27 ottobre 2013

Tortini dal cuore di cioccolato


Che spettacolo questi tortini! Una vera goduria per grandi e piccini! Ed è "ganzissimo" il cuore di cioccolato che invade il piatto dopo la stoccata del cucchiaino! 
Li inserisco nelle ricette last minute perché sono un'ottima risorsa per un pranzo o una cena con ospiti improvvisi, visto che si tengono in congelatore, si mettono in forno per un quarto d'ora circa e si portano direttamente in tavola. La ricetta è quella del ricettario Bimby. Ho però omesso l'aggiunta dell'arancia.

Ingredienti:

  • 150 g di cioccolato
  • 100 g di zucchero
  • 150 g di burro
  • 40 g di farina
  • 3 uova grandi
  • un pizzico di sale

Mettere il cioccolato a pezzi nel boccale e tritare 5 sec.vel.7Unire il burro e lo zucchero e cuocere 6 min., 60°, vel.3
Lasciar raffreddare il composto, aggiungere le uova  intere, la farina e il pizzico di sale.

Amalgamare per 30 sec. vel.4.

Versare il composto negli stampini imburrati e infarinati.  Vanno riempiti a 3/4. 
Io ho usato quelli di alluminio usa e getta da muffin e con questa dose ne sono venuti 7.

Ora vanno messi nel freezer per almeno 90 minuti. 

Cuocere in forno caldo: per il mio forno sono perfetti i tempi suggeriti dal libro base e cioè 220° per 15 minuti. 

Servire subito capovolgendo lo stampino.
Buon appetito!

Crostata con noci caramellate


Anche questa ricetta fa parte del repertorio della suocera. Dolce delizioso e un po' diverso dalla solita crostata!

Ingredienti:

  • pasta frolla (io ho usato questa qui, doppia dose)
  • 150 g di noci
  • marmellata di prugne
  • 1 bicchierino di brandy
  • 2 cucchiai abbondanti di zucchero
Prendere un po' più di metà frolla e stenderla su un foglio di carta forno. Metterla in una teglia rotonda di circa 28 cm. Stenderci sopra un po' di marmellata; non troppa , all'incirca 3 o 4 cucchiai. Stendere la restante pasta e coprire la torta.

Tagliare grossolanamente le noci col coltello e metterle in un tegame col fondo alto insieme al brandy e allo zucchero; si devono travasare i pezzetti con le mani perché dobbiamo evitare i pezzettini troppo sminuzzati che in cottura si brucerebbero.

Metterle sul fuoco abbastanza alto e mescolare: dobbiamo togliere dal fuoco quando il brandy si è asciugato e si comincia a sentire odore di caramello. Può essere utile controllare il bordo del tegame che -quando il "trito" è pronto- si "sporca" di marroncino.

Coprire il sopra della torta con i pezzetti di noci facendoli andare su tutta la superficie del dolce (fatelo col dorso di un cucchiaio di legno).

La cottura va controllata. Infornate a 180° per 15-20 minuti poi coprite con un po' di stagnola per evitare che le noci si brucino e proseguite la cottura a 190° per altri 10-15 minuti. Nel mio forno è pronta dopo una mezz'oretta.

Togliete dal forno, fate raffreddare e spolverate con lo zucchero a velo.

Buon appetito!







 






lunedì 14 ottobre 2013

Spaghetti salsiccia e verdura

Terribile negligenza quella di non aver ancora postato sul mio blog la ricetta di uno dei nostri primi preferiti! In realtà l'avevo pubblicata, ma su Cookaround. Mi sembra d'obbligo metterla qui!
è una ricetta della famiglia di mio marito, inventata dalla zia Irma. L'aveva insegnata a mia suocera dicendole: "Te la insegno volentieri perchè so che la tramanderai!". Scriverla sul blog quindi è per me un'onore e anche un dovere!

Ingredienti:
  • mezza carota, mezza cipolla, uno spicchio piccolo d'aglio, un pezzetto di sedano
  • 5-6 salsicce
  • 2-3 cubetti di verdura surgelata, saltata in padella con aglio e olio
  • 4-5 cucchiai di pelati frullati
  • panna da cucina (quella fresca non va bene perchè è troppo liquida!)

Mettete in un tegame col doppio fondo le verdure tritate con l'olio (siate generosi ) e a piacere un po' di peperoncino.
Fate soffriggere.
Aggiungete le salsicce private della pelle e amalgamate. Lo strumento migliore per fare questa operazione sono le vostre manine sante: se non avete le mani d'amianto, aspettate che si freddi un po' o mettete i guanti :-D !!
Riaccendete il fuoco bello alto e fate rosolare bene fino a che la salsiccia non comincia ad attaccarsi un po' al fondo.

Ora aggiungete gli spinaci tritati (non troppi e ricordate: dovete averli precedentemente saltati in padella!) e cuocete qualche altro minuto.
Spero si capisca dalla foto che non deve prevalere il verde della verdura, ma deve "accostarsi" al colore della salsiccia.

Gli ultimi due ingredienti:
mettete POOOOOCOOOOOO pomodoro che serve solo per amalgamare il tutto (aggiungengetene un pochino alla volta e fermatevi non appena il tutto diventa rosino: non è una pasta col pomodoro!!!) e fate asciugare un po'.

Ora regolate di sale (io non lo aggiungo quasi mai perchè di solito è sufficiente il sale della salsiccia), spegnete il fuoco e aggiungete POOOOOOCAAAAAA panna. Stesso discorso fatto per il pomodoro: serve solo ad amalgamare il tutto!
Questo è il risultato dopo aver mescolato bene: 
Il nostro condimento è ora pronto per accogliere la pasta!

Ps. in questo condimento il rispetto della proporzioni tra gli ingredienti fa la differenza fra un buon primo e un piatto squisito! 

PPs. Potete preparare tutto in anticipo, anche il giorno prima, BASTA CHE AGGIUNGIATE LA PANNA SOLO ALL'ULTIMO MOMENTO!!


PPs. se volete congelarne un po' (io lo faccio sempre)invasettatelo SENZA panna; l'aggiungerete una volta scongelato e scaldato, appena prima di mettere la pasta. 

domenica 13 ottobre 2013

Pane bianco a fette ... MORBIDISSIMO!



Da quando ho letto che il pane bianco a fette è trattato con alcool etilico (e si sente pure!) sinceramente non lo prendo volentieri. E soprattutto non lo uso più per la merenda delle bimbe.
Preferisco farmelo da me, e vi assicuro che quello che vi propongo non ha niente da invidiare alle più rinomate marche in commercio.
Ho trovato la ricetta su Cookaround, l'ho provato una volta e non la mollo più. Questo pane è davvero una favola: morbidissimo anche all'esterno visto che non fa la crosta e semplice da fare! Io faccio così: lo cuocio, aspetto che si freddi, poi lo taglio a fette, lo metto in una busta di quelle da freezer e lo conservo nella dispensa. Quando mi serve eccolo lì, bell'e pronto per essere usato. Così si conserva per diversi giorni ed è talmente buono che non fa mai in tempo ad andare a male! 

Ingredienti:
  • 200 g di acqua 
  • 50 g di latte
  • mezzo cubetto di lievito
  • un cucchiaino di zucchero
  • 50 g olio di semi 
  • un cucchiaino di sale 
  • 250 g di farina 00
  • 250 g di farina manitoba
Mettere nel boccale acqua, latte, zucchero e lievito. 37° vel. 2 per 1 min.
Aggiungere gli altri ingredienti e impastare: vel. Spiga per 2 min.

Senza bimby: sciogliere il lievito nell'acqua tiepida zuccherata. Aggiungere gli altri ingredienti e impastare a mano o con qualsiasi robot da cucina o impastatore.

Far lievitare in una ciotola per 1 h e mezza. 

Ora si prende l'impasto e si passa sulla spianatoia leggermente infarinata.
Senza impastarlo si stende e si arrotola su se stesso. 
Si fodera uno stampo grande da plum cake (lungo circa 30 cm) con carta forno e ci si adagia il rotolo così ottenuto. Io non metto la carta forno perchè il mio stampo è DAVVERO antiaderente (non si attaccherebbe niente, nemmeno con la colla vinilica! :D).

Spero che le foto in fondo chiariscano i passaggi. 

Far lievitare per una seconda volta per almeno 1 ora e 20. 

Coprire con carta d'alluminio e infornare a 200° con un pentolino di acqua 
(forno già caldo). Cuocere per 25 minuti.

Togliere la carta stagnola e continuare la cottura 10 minuti.

Far freddare nello stampo, tagliare a fette e imbustare.  











Fonte: Cookaround

Schiacciata con uva fragolina


Casualmente qualche giorno fa ho trovato dell'uva fragolina al supermercato. Allora ho provato questa schiacciata che fa parte della tradizione toscana. Un gusto un po' particolare, che non a tutti piace (anche per la presenza dei semini dell'uva che possono dar fastidio), ma adattissima a chi, come me, ama da impazzire i contrasti dolce-salato!

Ingredienti:

  • pasta da pane
  • uva fragolina
  • zucchero
Faccio la pasta della pizza come al solito, con le dosi che trovate qui
Dopo averla fatta lievitare, la stendo nelle teglie unte (due leccarde con questa quantità). Se ho tempo la lascio lievitare ancora un po'.
Poi spargo la superficie di chicchi d'uva interi e spolvero con abbondante zucchero.

Un bel giro d'olio e in forno alla massima temperatura per qualche minuto, almeno fino a che i chicchi non scoppiano, rilasciando tanto succo.

A cottura ultimata, la tiro fuori dal forno e muovo un po' la teglia per far andare il liquido un po' dappertutto.

Far intiepidire ... e mangiare!
Bon appetit!



lunedì 7 ottobre 2013

Crostini-croccantini di pane nel microonde


Cena da Rosita. Si prepara il cacciucco di ceci.
Io: "Rosy, ce l'hai i crostini di pane da mettere nel cacciucco?"
Lei: "No...ma li facciamo al volo nel micro!"
Io: "??????"
Lei: "Guarda..."
Io superscettica, mi sono dovuta ricredere. Soprattutto mi sembrava impossibile che venissero croccanti. E invece: in meno di 5 minuti avevamo i nostri crostini, caldi e croccantissimi! 
Per zuppe, vellutate, o anche da sgranocchiare così ... FANTASTICI! 

Ingredienti:
  • Pane a dadini
  • Sale
  • Olio
Si tagliano le fatte di pane a dadini e si mettono in un piatto, o in un contenitore adatto. Un giro d'olio e un po' di sale.
Si mescola e si informa alla massima potenza. Per le fette che vedete nella foto ci sono voluti 2 minuti ed erano perfetti senza bisogno nemmeno di mescolare! Chiaramente se aumentate la quantità, aumentate anche il tempo; a quel punto ogni tanto tirate fuori e mescolate.

La Rosy mi ha detto che lei li dà per la seconda colazione a scuola ai suoi figli.
Allora stasera ho provato a farli assaggiare alle mie piccole per vedere se potevano gradirli ed è stato un successone! Ho già tagliato a dadini due fette di pane: domattina li "croccantizzerò" e li metterò in un contenitore con il coperchio ... e via a scuola!!
Colazione buona, sana e - last, but not least - pure economica!

Rosiiiiiii SEI MITICAAAA!



Qui li vedete tuffati nella vellutata di zucca... HMMMMMM!!!


domenica 6 ottobre 2013

Verdure miste al forno


Il mio contorno preferito! 
Semplicissima da realizzare, ci vuole solo un po' di tempo per fare a dadi le verdure, ma ne vale la pena!

Gli ingredienti sono solo delle verdure miste, quelle che si preferiscono. Io uso un po' tutto: carote, patate, cipolle, melanzane, qualche pomodorino, peperoni, zucchine, porro, ... 

Si devono fare a dadini le verdure e metterle in una ciotola ampia. Poi si sala (non troppo, perchè poi NON andranno lavate) e si mescola bene. Ora si dovrà aspettare che le verdure perdano acqua; io di solito le preparo la mattina, le metto in frigo per poi cuocerle per cena. Comunque consiglio di aspettare come minimo un paio d'ore. Quando non facevo questa operazione e infornavo subito, le verdure cacciavano l'acqua durante la cottura e mi venivano quasi lesse. Facendo così invece si dorano benissimo!

Allora, dicevamo. Dopo il tempo di riposo, si rovesciano le verdure in uno scolapasta e si toglie l'acqua. Ora si mettono in una teglia da forno (se non è antiaderente mettete la carta forno) con dell'olio e un po' di pepe. 
Si cuociono a 200° fino a che non sono ben dorate. 

Alla fine si può aggiungere un trito di prezzemolo, aglio e pangrattato e si rimette a gratinare col grill per pochi minuti.
Stavolta ho aggiunto della mozzarella tritata e del parmigiano: SQUISITEEE!!




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...